Skip to content

Come funziona il bonus seggiolino?

Sino al 31 dicembre 2020, il Governo eroga un contributo di 30 euro per ogni dispositivo anti-abbandono acquistato e associato univocamente al codice fiscale di un bambino minore di 4 anni.

Sino a quando?

Rimangono pochi giorni: l’iniziativa del Governo scade il 31 dicembre 2020.

Come funziona?

Prima di tutto, per accedere ai contributi previsti dal Governo, è necessario avere la SPID, cioè l’identità digitale. Se non si è già dotati di identità digitale, è possibile seguire la procedura sul sito istituzionale dedicato.

In seguito, bisogna registrarsi sul portale bonuseggiolino.it, inserendo nome, cognome e codice fiscale del bambino, che poi sarà verificato dal governo nelle anagrafi fiscali assieme ai dati del richiedente il bonus.  È anche necessario compilare un modulo in cui si dichiara di essere il genitore o colui che esercita la responsabilità genitoriale sul bambino per il quale viene richiesto il bonus.

Per chi non ha ancora acquistato il dispositivo, il bonus sarà erogato in forma di buono spesa elettronico, del valore di 30 Euro, che sarà possibile spendere nei negozi – fisici e online.

Chi ne ha diritto?

Sono necessari i dati del genitore e del bambino che ne ha diritto. Pertanto, sarà possibile usufruire, al massimo, di un bonus per ogni bambino.

I bonus erogati saranno ad esaurimento: conviene quindi registrare la propria identità digitale per richiedere il contributo il prima possibile.